Presidente della Repubblica, Salvini: “Non è scritto da nessuna parte che debba per forza essere vicino alla sinistra”

41

ROMA – “Per la scelta del prossimo Presidente della Repubblica non sono tollerabili pregiudizi o esclusioni: è incredibile che certa sinistra voglia imporre ordini e veti al centrodestra. La sovranità appartiene al popolo e non ai salotti radical chic: sono impegnato affinché per il Colle sia possibile una scelta di grande prestigio, e sottolineo la necessità che la politica si riprenda il proprio ruolo senza che ci siano interferenze del potere giudiziario. Non è scritto da nessuna parte che il Presidente della Repubblica debba per forza essere vicino alla sinistra e al Pd in particolare”.

Lo afferma il leader della Lega Matteo Salvini (foto), aggiungendo di aderire “convintamente alla campagna del quotidiano Libero”.