Rai: Fedeli (Pd), “Chiarimento urgente sul comizio di Sangiuliano a convention FdI”

20

ROMA – “Trovo grave e assolutamente improprio il comizio politico del direttore del Tg2 Sangiuliano alla conferenza di Fdi a Milano. Non è mai accaduto che un direttore di Tg Rai facesse un comizio a una convention di partito. Secondo le regole Rai chi lo ha autorizzato? Serve un urgente chiarimento e l’intervento dei vertici Rai”. Lo dice la senatrice Valeria Fedeli (foto), capogruppo del Pd nella Commissione di Vigilanza Rai, alla quale risponde poi su Twitter Giovanni Donzelli, deputato FdI: “Fedeli, fammi capire: Sangiuliano può intervenire alla Festa dell’Unità a presentare il libro di Landini, da Matteo Renzi, ma non ad un evento di Fratelli d’Italia? Davvero volete punire i giornalisti solo se partecipano a iniziative dell’opposizione?”.

La polemica impazza: “L’invidia è una brutta bestia. Come quella mostrata da una sinistra ridicola e a corto di idee che, non essendo più in grado di confrontarsi su alcun tipo di tema, sta maldestramente attaccando un serio professionista come il direttore del Tg2 Gennaro Sangiuliano, ‘colpevole’ a detta loro di aver partecipato alla conferenza programmatica di Fratelli d’Italia a Milano. A Sangiuliano rinnoviamo invece il nostro sincero ringraziamento per il dotto e articolato intervento sul conservatorismo. Un contributo di alto spessore che ha arricchito il dibattito di questa tre giorni, che aveva l’obiettivo proprio di approfondire i temi più attuali e stringenti per gli italiani, fornendo risposte e spunti concreti. Ma forse per la sinistra è proprio questo il problema”, ha dichiarato il capogruppo di Fratelli d’Italia alla Camera, Francesco Lollobrigida.

Infine Antonio Saccone, senatore e portavoce dell’Udc: “Trovo legittimo che un direttore manifesti in un evento di partito le sue idee. Si esca dall’ipocrisia. Sarebbe molto grave se queste incidessero sulla linea editoriale del Tg che Sangiuliano dirige. Una gestione che, a detta di tutti e anche dei dati statistici, garantisce equilibrio e pari dignità a tutte le forze politiche”.