Raoul Bova: «La prima puntata della nuova serie di “Buongiorno, mamma” sarà un’esplosione di rivelazioni»

122

MILANO – Raoul Bova, ospite di RTL 102.5, ha presentato in radiovisione la nuova stagione di “Buongiorno, mamma”. In “Buongiorno, mamma”, Bova protagonista della serie, interpreta Guido, il capofamiglia dei Borghi. Nella prima stagione, la trama si concentra sulla mamma, Anna, che è in coma da anni, e sui misteri che l’hanno condotta in questa condizione. Con continui colpi di scena che fanno capolino nella storia, come l’arrivo del personaggio di Maurizia e situazioni irrisolte che coinvolgono il marito Guido, la prima stagione di “Buongiorno, mamma” si è conclusa lasciando gli spettatori con molte domande sul passato e sul futuro di questa famiglia.

«Nella prima stagione di “Buongiorno mamma” la vera sfida era cogliere l’interesse delle persone pur avendo un’attrice, Maria Chiara Giannetta, sdraiata a letto per tutta la serie. Poi ci sono stati tanti flashback sul passato di Guido e Anna, è una serie che nasconde qualcosa di misterioso», racconta Raoul Bova a RTL 102.5. «Sul finire della stagione c’è Maurizia, questo personaggio che ad un certo punto si presenta alla porta di Anna dicendole “tu hai qualcosa di mio”, lasciando tante cose in sospeso», continua.

Prodotta da Lux Vide, la serie è stata scritta da Elena Bucaccio. «È una serie che non finisce mai, un susseguirsi di eventi che poi ne svelano altri. Nella pima stagione tornano cose dal passato, che poi saranno chiarite nella seconda stagione. Elena Bucaccio, che ha firmato la sceneggiatura, è una delle nostre penne più accreditate», dichiara Raoul Bova. «Ho letto tutta la sceneggiatura in due giorni, è una storia che ti prende e rimani attratto da tutti i personaggi. La prima puntata della nuova stagione sarà un’esplosione di rivelazioni ed emozioni»», aggiunge.

Intervenuto in diretta in collegamento telefonico, Luca Bernabei, amministratore delegato di Lux Vide, ha dichiarato: «La seconda stagione è ancora più bella della prima, piena di novità e sorpresa. Nella prima puntata ci sarà una sorpresa assoluta».