Referendum, Brunetta: “5 sì per una giustizia giusta”

16

VENEZIA – “5 sì per una giustizia giusta. Una giustizia giusta persegue una pena certa per i colpevoli, non una condanna anticipata per coloro che poi in un caso su due risultano innocenti. Una giustizia giusta fa aumentare l’efficienza della Pubblica amministrazione, perché migliora il rapporto di fiducia tra Stato, cittadini e imprese e riduce i tempi dei procedimenti. Un obiettivo primario del Pnrr e della mia missione di governo. Tutto si tiene”.

Così il ministro della pubblica amministrazione, Renato Brunetta, a proposito del referendum sulla giustizia. Nessuno dei 5 quesiti, tuttavia, ha raggiunto il quorum necessario.