Referendum eutanasia, Cappato contro il Vaticano: “Considerazione per la libertà: zero”

25

ROMA – “Dopo mesi di silenzio sul referendum eutanasia, nella speranza che non raccogliessimo le firme, oggi dal Vaticano si evoca (oltre alla solita “eugenetica”) lo spettro del “salutismo” e del “vitalismo”. Come se la scelta di un malato terminale fosse un capriccio del fitness o l’iscrizione a un corso di pilates. Considerazione per la libertà: zero”.

Lo scrive sui social Marco Cappato (foto) dell’associazione Luca Coscioni, promotore di EutanaSia legale, in prima linea da anni per il riconoscimento al diritto di essere “liberi fino alla fine”.