Regeni, l’ultimatum del ministro Di Maio: ‘Stallo non più tollerabile’

ROMA – Per l’Italia è arrivato il momento di cambiare passo e atteggiamento perché lo stallo con l’Egitto sull’omicidio di Giulio Regeni non è più tollerabile. E’ questo il messaggio che il ministro degli Esteri Luigi Di Maio ha riferito ai genitori del ricercatore italiano in un incontro avuto ieri alla Farnesina.

Di Maio, stando a quanto apprende l’ANSA da fonti vicine al ministro, ha confermato loro il massimo impegno per riuscire a fare giustizia e conoscere tutta la verità sulla morte di Giulio.

“E’ stato un incontro molto importante. Speriamo in un cambio di passo anche nei confronti della controparte egiziana”. Lo ha detto Claudio Regeni, il padre di Giulio, dopo l’incontro alla Farnesina con il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, sul caso del figlio torturato e ucciso al Cairo nel 2016.