Rifondazione Comunista: “Sosteniamo la proposta di legge per cannabis legale”

75

ROMA – “Rifondazione Comunista aderisce alla campagna #iocoltivo per una legge di iniziativa popolare per la legalizzazione della coltivazione domestica della cannabis promossa da Meglio legale. Da oggi è possibile firmare on line su www.iocoltivo.org. L’antiproibizionismo è una battaglia di libertà e civiltà, sulla cannabis è semplice buonsenso. E’ inaccettabile che il nostro paese sia prigioniero della demagogia oscurantista della destra e dell’ignavia del PD e dei centristi che non hanno voluto approvare una legge nella precedente legislatura. Costringere i consumatori per scopo ricreativo e persino i pazienti che ne fanno uso terapeutico a rivolgersi al mercato illegale è solo un regalo alla criminalità”.

Così Maurizio Acerbo, segretario nazionale, e Giovanni Russo Spena, responsabile Istituzioni-democrazia del Partito della Rifondazione Comunista. “Sono sempre più numerosi i paesi che hanno proceduto verso la legalizzazione della cannabis”, aggiungono. “Lo sta per fare la Germania e la proposta di legge che invitiamo a firmare ricalca quella che sta per approvare il parlamento tedesco”.

E concludono: “Questa mattina abbiamo partecipato al flash mob davanti al parlamento che ha visto una presenza spropositata di forze dell’ordine a causa del divieto che è stato imposto durante l’emergenza Covid e mai revocato. I partecipanti alla presentazione della proposta di legge sono stati identificati come se fossero dei malviventi dalle forze dell’ordine. Torniamo a denunciare la gravità di un divieto che impedisce di manifestare nei pressi del parlamento come accade in tutti i paesi democratici e come è stato normale nella nostra storia repubblicana”.