Riparte dalla AS Roma il viaggio di Rai Kids nel mondo del calcio giovanile italiano

35
Jean Paul Touadi con Chris Smalling

ROMA – Mettiamo fuorigioco il razzismo. Riparte dalla AS Roma il viaggio di Rai Kids nel mondo del calcio giovanile italiano. Venerdì 9 dicembre, alle ore 17.50, su Rai Gulp (canale 42 del digitale terrestre) e RaiPlay torna la trasmissione dedicata al giuoco del calcio giovanile e ai suoi valori, tra cui il rifiuto del razzismo, realizzata con il Patrocinio della Lega Serie A. Dopo aver raccontato le storie delle giovani promesse di Genoa, Atalanta, Sassuolo, Venezia, Hellas Verona e Cagliari, il programma prosegue con gli altri club della Seria A TIM 2022/2023 per presentare i calciatori in erba che stanno crescendo nelle squadre giovanili dei club.

La prima puntata di “Offside Racism” parte dal campo della rappresentativa Under 18 dell’AS Roma, con la storia di Jean Paul Touadi, un giovane difensore centrale, nato in Italia da genitori di origini congolesi. Per Jean Paul il calcio non è solo divertimento o un sogno infantile da realizzare ma è anche un obiettivo concreto di realizzazione personale e sociale. Oltre a mostrare la sua abilità come calciatore, Jean Paul mostra il suo lato più privato raccontando in prima persona l’assurdità di comportamenti razzisti ancora troppo diffusi sui campi da gioco, e come il calcio e lo sport in generale possono contrastarli. Al termine del racconto anche per Jean Paul avverrà la consegna della maglia “Keep Racism Out”.

A consegnargliela sarà Christopher Lloyd Smalling, difensore inglese della prima squadra della Roma. Un passaggio di testimone simbolico a indicare il ruolo attivo e importante che può e deve avere un campione nella lotta contro il razzismo e contro ogni forma di discriminazione. “Offside Racism” vuole sensibilizzare il pubblico sulla necessità di espellere il razzismo dai campi di gioco, dagli spalti, dalla società, attraverso il racconto della vita sportiva e privata di giovani calciatori. I futuri campioni sono ragazzi come tutti gli altri, con la responsabilità di trasmettere ai tifosi i valori dello sport con i loro comportamenti, in campo e nella vita quotidiana.

Un compito che durante il programma è sancito dal simbolico passaggio di maglia che vede in ogni puntata il giovane protagonista ricevere da un campione della prima squadra del suo club la maglia ideata dalla Lega Serie A con la scritta “Keep Racism Out”. Ricordiamo che “Offside Racism” è un programma di Armando Traverso scritto con Mario Bellina, Giovanna Carboni, e Federica Romano. La regia è di Riccardo Menicatti.