Roma, oltre 200 persone in via Boccea per la fiaccolata per la pace

37

ROMA – Circa 200 persone di ogni età hanno manifestato nel tardo pomeriggio di ieri, 14 marzo, nel Municipio XIII a Roma per chiedere la pace e la fine del conflitto in corso tra Ucraina e Russia. Duecento candele che hanno illuminato Via Urbano II, strada adiacente via Boccea nel cuore del Municipio XIII. La rete civica delle associazioni e dei gruppi informali del territorio nei giorni scorsi ha chiamato a raccolta i cittadini per far sentire la loro voce.

L’iniziativa ha voluto dare corpo all’ondata di solidarietà che tutta la comunità del XIII ha dimostrato in questi giorni. A colpire soprattutto la presenza di tanti bambine e bambini appartenenti alle scuole del territorio. Tra bandiere della pace e candele, non sono mancati anche i disegni dei bambini.

Ogni gruppo è partito dai diversi quartieri del Municipio e si è ritrovato in via Urbano II. Qui si sono susseguite una serie di letture da parte dei rappresentanti dei gruppi promotori, cittadini e bambini. Sono stati letti testi di Gianni Rodari, Tiziano Terzani, Bertold Brecht, Pablo Neruda, Don Primo Mazzolari e infine l’Articolo 11 della Costituzione Italiana. Anche i bambini hanno preso la parola, ripetendo parole di pace.

Aderiscono alla rete Cattive Ragazze, Fridays For Future, Associazione Dario Simonetti, Associazione famiglie arcobaleno, Associazione nazionale famiglie adottive e affidatarie Roma, Coordinamento Genitori Democratici XIII, Collettivo Caos, Associazione culturale Fuori Contesto, Ninanda, Il pane e le rose, Social Street Fornaci e Reds.