Rotondi si dimette da presidente della Democrazia Cristiana

ROMA – “L’on. Gianfranco Rotondi si e’ dimesso irrevocabilmente da presidente della Democrazia Cristiana, partito da lui stesso rifondato nel dicembre 2004 e federato a Forza Italia”. Lo rende noto un comunicato. “La lettera di dimissioni – si legge ancora – e’ stata inviata al coordinatore nazionale prof. Giampiero Catone e al presidente d’onore del partito on. Silvio Berlusconi. L’ufficio di segreteria si riunira’ venerdi’ 7 Giugno per prendere atto delle dimissioni e avviare a norma di statuto le procedure per l’elezione del successore”.

La Dc cosiddetta ‘di Rotondi’ “esordi’ nel 2004 e si presento’ da sola alle successive elezioni regionali a causa di un veto dell’Udc di Follini all’apparentamento con il centrodestra. Alle politiche del 2006 la Dc presento una lista collegata al centrodestra e consenti’ con il suo risultato il pareggio di Berlusconi con Prodi. Nel 2008 la Dc fondo’ con Forza Italia e An il Pdl, e alla fine di quell’esperienza riprese la propria iniziativa prima con il nome di ‘Rivoluzione Cristiana’, poi di nuovo Dc. Ora la scommessa e’ sopravvivere con una nuova guida e, forse, una nuova linea politica”.