Ruvo di Puglia, detenzione stupefacenti per spaccio e arma clandestina: arrestato

18

pattuglia carabinieri

RUVO DI PUGLIA – I Carabinieri della Stazione di Ruvo di Puglia hanno arrestato in flagranza di reato un 22enne del luogo, sul cui conto emergono gravi indizi di colpevolezza (accertamenti compiuti nella fase delle indagini preliminari che necessitano della successiva verifica processuale nel contraddittorio con la difesa) in ordine ai reati di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio e detenzione di arma clandestina e munizioni.

In particolare, i militari dell’Arma, nel pomeriggio, hanno effettuato un servizio finalizzato alla prevenzione e repressione di sostanze stupefacenti, con diversi controlli su strada, perquisizioni personali e veicolari, nonché perquisizioni domiciliari. Durante le operazioni, presso l’abitazione del 22enne, già noto ai militari, ove si trovata anche la compagna, sono state rinvenute, occultate nello scantinato a loro in uso, circa 50 grammi di cocaina suddivisa in 84 dosi, mentre, all’interno di un armadio, è stata trovata una pistola calibro 9 con matricola abrasa, con relativo caricatore, contenente 15 cartucce e, in un’ulteriore scatola, altri 50 colpi dello stesso calibro.

Il giovane, le cui responsabilità dovranno essere accertate nel corso del successivo giudizio, è stato condotto presso la casa circondariale di Trani, a disposizione della locale Procura della Repubblica che ha chiesto la convalida dell’arresto e la conferma della misura cautelare da parte del GIP presso il Tribunale di Trani, mentre la compagna è stata deferita a piede libero per i medesimi reati.

Il procedimento è nella fase delle indagini preliminari e le responsabilità del 22enne dovranno essere accertate nel corso del successivo giudizio, con il confronto con la difesa.