“Salario minimo, reddito di cittadinanza, decontribuzione al Sud”: Conte illustra i progetti del M5S

39

ROMA – “Salario minimo, reddito di cittadinanza, decontribuzione al Sud. Non sono solo parole. Sono progetti al centro dell’azione politica del Movimento 5 Stelle. Significa adoperarsi affinché che non esistano più oltre 4 milioni e mezzo di lavoratori che prendono meno di 9 euro lordi l’ora. Si traduce nel fatto che durante la pandemia quasi 4 milioni di persone sono riuscite a far fronte alla povertà assoluta. Tra cui minori e disabili. Vuol dire che quest’anno nel Mezzogiorno sono stati già stipulati quasi 600mila nuovi contratti”.

Lo afferma sulla sua pagina Facebook il leader del M5S, Giuseppe Conte (foto).