Salvatores: “Gli italiani non tornano al cinema”

18

gabriele salvatoresGENOVA – “Nonostante la fine dell’emergenza Covid il pubblico medio nelle sale cinematografiche italiane resta fermo al 12% rispetto al 70% già registrato in Francia, il trend di sviluppo delle piattaforme online in Italia iniziato prima della pandemia è stato fortemente amplificato e consolidato dai lockdown”.

E’ quanto ha detto il regista italiano premio Oscar al miglior film in lingua straniera nel 1992 con ‘Mediterraneo’ Gabriele Salvatores in videocollegamento con il Cineclub Nickelodeon di Genova davanti a un’ottantina di studenti universitari tornati in sala per rivedere la pellicola ‘low cost’ italiana vincitrice a sorpresa della statuetta nel 1992 mentre tutti, compreso lo stesso regista, si aspettavano la vittoria della pellicola cinese ‘Lanterne rosse’ di Zhang Yimou realizzata con ben più ampie disponibilità finanziarie.

Secondo Salvatores, “per un giovane regista oggi sarebbe molto più difficile ripetere l’exploit di ‘Mediterraneo’ a Los Angeles perché le major italiane hanno tagliato ulteriormente e notevolmente i loro budget già limitati negli anni Novanta, a causa della ‘fuga’ in corso dalla sale cinematografiche italiane”.