Sanremo, Viola: “Con Ghali ha vinto il nostro Paese che ne esce con gli occhi aperti verso il domani”

36

ghali whiteSANREMO – “Credo che la performance artistica di Ghali ieri sera” al Festival di Sanremo “sia tra le più alte a cui io abbia mai assistito. Lucida e intensa, è arrivata dritta al centro, provocando vibrazioni forti, capaci di far crollare muri e scardinare portoni. L’arte ha questa capacità di rovesciare tutte le sovrastrutture in un attimo, con semplicità; e ieri, cantando, Ghali ha segnato uno spartiacque tra passato e presente”. Parola di Antonella Viola, immunologa dell’università di Padova.

“Per me, con l’esibizione di ieri” durante la serata dedicata alle cover, che ha visto l’artista italo-tunisino esibirsi anche sulle note de ‘L’italiano’ di Toto Cutugno, “Ghali ha vinto tutto. E con lui – aggiunge la scienziata in un post su Facebook – ha vinto il nostro meraviglioso Paese, che da questo spartiacque esce rinnovato, fortissimo e con gli occhi aperti verso il domani”.