Scuola, si riapre dal 7 gennaio: per Boccia “è stato fatto un altro passo avanti”

54

Francesco BocciaROMA – “Oggi in Conferenza Unificata abbiamo fatto un altro passo avanti su uno dei temi che più ci sta a cuore, la scuola. Abbiamo lavorato con Regioni, Anci e Upi per mettere a punto tutte le misure necessarie per far ripartire in sicurezza dal 7 gennaio la scuola in presenza immediatamente al 50% per poi aumentare la percentuale con gradualità così come da impegno assunto da tutti con la ministra Azzolina”.

Lo avrebbe riferito, stando a quanto riporta l’Ansa, il ministro per gli Affari Regionali Francesco Boccia (foto), al termine dell’Unificata. E’ stato proprio Boccia a presiedere i lavori.

“Lo abbiamo fatto in accordo fra tutti i livelli istituzionali, nazionali e locali, ed è stato molto importante il lavoro fatto dai prefetti che ringrazio anche oggi”, ha aggiunto Boccia. “Sulla scuola abbiamo tutti una responsabilità collettiva e l’intesa raggiunta oggi è un bell’esempio di leale collaborazione su un tema che sta a cuore al Paese intero”, ha concluso il ministro.