Scuola, Speranza: “Niente Dad per i vaccinati alle elementari”

34

ROMA – “La riammissione in classe dei soggetti in regime di quarantena precauzionale è subordinata alla sola dimostrazione di avere effettuato un test antigenico rapido o molecolare con esito negativo, anche in centri privati a ciò abilitati”. E’ questo uno dei punti cardine del nuovo decreto Covid, approvato in Consiglio dei ministri come ha spiegato il ministro della Salute Speranza.

Agli alunni delle scuole dell’infanzia, primaria, medie e superiori che dovessero rimanere in presenza secondo le nuove regole sui casi Covid nelle scuole “si applica il regime sanitario di autosorveglianza con esclusione dell’obbligo di indossare i dispositivi di protezione delle vie respiratorie fino a sei anni di età. Agli alunni per i quali non sia applicabile il regime sanitario di autosorveglianza si applica la quarantena precauzionale della durata di 5 giorni, la cui cessazione consegue all’esito negativo di un test antigenico rapido o molecolare per la rilevazione dell antigene SARS-CoV-2 e con l’obbligo di indossare per i successivi cinque giorni i dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo FFP2”.