Smartwatch Techmade, dieci modelli progettati in Italia

34

smartwatch techmade woman

Funzionali, accattivanti nel design, decisamente stilosi da indossare: sono gli Smartwatch di Techmade, interamente disegnati e progettati in Italia, attentamente testati e affidabili, ma soprattutto unici per rapporto qualità-prezzo. Oltre 10 modelli, declinati in decine di colori, diversi per funzionalità e design, progettati tecnologicamente per rispondere ad esigenze diverse: dallo sport al benessere, dal tempo libero alla cura personale. Dal più semplice freetime, con cinturino in silicone e oltre 60 differenti colorazioni o pattern allegri e divertenti, fino ad arrivare a modelli più complessi come Rocks, dall’aspetto di un cronografo maschile, che consente di chiamare e rispondere direttamente dal polso, scaricare musica e attivare tutte le notifiche utili per restare in contatto e non perdere neanche un messaggio.

Tra i modelli più leggeri e con ampio schermo full touch è Hava, disponibile nei colori di tendenza verde, blu e nel colore del 2022 lanciato da Pantone Very Peri.

smartwatch techmade

Gli smartwatch Techmade rappresentano la migliore soluzione in termini di rapporto qualità/prezzo (da 34,99 fino a 130 euro), si distinguono per ricerca e design 100% italiano e per un servizio di assistenza tecnica e cura del cliente a garanzia di una produzione che punta all’eccellenza.

Tutti i modelli e i cinturini sono disponibili sul sito: http://www.techmadeshop.eu/index.php

Techmade Srl è un’azienda italiana specializzata nel settore dell’information technology, & consumer electronics nasce in Campania nel 2005 dall’idea di progettare, produrre e commercializzare accessori per computer. Nel 2014 è stata avviata la produzione degli smartwatch. Techmade è stata la prima azienda italiana a inserire gli smartwatch nel settore gioielleria. Da oltre 15 anni soddisfa le esigenze dei clienti con prodotti tecnologici affidabili, di alta qualità e convenienza. Negli ultimi anni, la vision di Techmade l’ha portata a definire le basi di quello che è il più ambizioso dei progetti in essere: sfruttare le competenze acquisite nell’ambito della tecnologia di consumo per contribuire a migliorare la qualità della vita. Utilizzare sempre di più l’innovazione digitale come alleato del benessere.