Speranza: “Saremo nella Costituente della nuova sinistra”

14

ROMA – La sinistra si salva “solo mettendo al centro la questione sociale. Le vite degli italiani: quelli che non ce la fanno da sempre e quelli che nella crisi si sono impoveriti”. Lo dice in un’intervista al quotidiano La Repubblica l’ex ministro della Salute e leader di Articolo 1 Roberto Speranza.

“La Costituente immaginata da Enrico Letta deve avviare una grande discussione sull’identità. Chi siamo? Chi vogliamo rappresentare?”, sottolinea Speranza. Articolo 1 sarà nella Costituente. “Entriamo e valuteremo passo dopo passo il percorso. Lo ha deciso domenica la direzione. Ma servirà un’operazione di sincerità, un processo straordinario – spiega l’ex ministro – La sconfitta del 25 settembre è stata troppo dura per pensare di risolverla con una gazebata”.

E infine: “Quando passi nel volgere di un mattino da Giuseppe Conte capo dei progressisti alla celebrazione dell’agenda Draghi c’è un problema enorme che ha a che fare con l’incertezza della tua identità”, conclude.