La squadra di calcio anti-randagismo protagonista in tv

45

Nella nuova puntata di “Dalla parte degli animali” in onda il 27 febbraio su Rete4 si parlerà anche della cagnolina di Benedicta Boccoli e del cigno salvato dal Cras Stella D

È “Maestosa” di nome e di fatto la femmina di cigno salvata dal Cras Stella del Nord della Lega Italiana Difesa Animali e Ambiente, dopo essere stata trovata su un ponte con la zampetta rotta. I veterinari le hanno inserito un chiodo chirurgico per far formare un callo e far sì che tornasse a funzionare. “La sua liberazione – dice Stella, la bambina di sette anni che presenta i servizi del Cras – è stata una soddisfazione per tutti: ha vissuto con noi per tanto tempo e vederla rientrare nel suo lago è stato meraviglioso”.

Ma non si parlerà solo di selvatici animali. C’è, a Sorbole, nel parmigiano, una squadra di calcio, il Lentigione, che entra in campo sempre con dei cuccioli da adottare in braccio. Undici giocatori, undici cagnolini: vale la pena di conoscere chi ha avuto la bella idea di dare un calcio al randagismo. Poi entrerà in scena Nina, amica pelosa dell’attrice Benedicta Broccoli che con lei gioca, suona (mentre Nina canta) e dorme.

Queste e molte altre storie nella prossima puntata di “Dalla parte degli animali”, la trasmissione ideata e condotta dall’on. Michela Vittoria Brambilla, in onda su Rete4 alle 10 e 50, in replica la domenica alle 15.20 su La5 e il lunedì alle 15,30 sempre su Rete4: l’unico format pensato per trovar casa ai nostri amici a 4 zampe, all’insegna dell’amore. Un programma che mette insieme, sul divano, tutta la famiglia: nonni, genitori e figli!

Il Lentigione calcio è davvero una squadra dal cuore grande. Portando in campo i cani che cercano casa riesce a fare dei piccoli-grandi miracoli. “Dopo una partita, abbiamo avuto in un solo giorno 70 richieste!”, racconta, felice, una volontaria. Davvero un esempio da imitare. Bianca, timida, con due lunghe orecchie d’asino, ecco Nina, incrocio tra un levriero e un Jack Russell, che rende la vita di Benedicta Boccoli un vero paradiso. Nello studio cascina danno bella prova di sé i cani del Cerca-trova-game, uno sport-divertimento adatto a tutti i quattrozampe. Sì, anche il vostro cagnolino potrà imparare a fare l’eroe.

Tanti, come in ogni puntata, gli animali da portare a casa. Due galletti americani dai colori vividi e splendenti, Rocky e Balboa, cercano un luogo dove coltivare insieme la propria amicizia. C’è il gatto Figaro, occhi e pelo color ambra chiara. Investito da una macchina, si è rimesso alla grande e ora aspetta una vostra chiamata. Cani ce ne sono molti e tutti deliziosi. Puccia, meticcia dallo sguardo serio, Lucky cucciolo bianco ma tutto pepe e Leòn un pastore tedesco di dodici anni che sogna di trovare un bel divano dove finalmente riposare. E’ l’ora delle emozioni forti: in questa puntata l’adozione live sarà il tenero incontro tra Birba, border collie usata come fattrice, e la sua nuova “mamma” Elsa. Un momento intenso, veramente strappalacrime.

Colleghiamoci, di seguito, con lo studio del simpatico cane Avatar Lucky che ci farà conoscere da vicino un animale feroce, un predatore silenzioso e dall’aspetto sinistro: il coccodrillo. Dulcis in fundo, giunge il momento di vestire i panni di Sherlock Holmes. Questa volta, aspiranti investigatori, volate con noi in Sardegna dove Luna, meticcia deliziosa e timida, si è perduta dalle parti di Poggio dei Pini, in provincia di Cagliari. Valentina non riesce a darsi pace e noi tutti vogliamo aiutarla a ritrovare la sua piccola amica a quattrozampe. Fateci sapere!

“Dalla parte degli animali”, attraverso la televisione, arriva nelle case di tutti gli italiani per promuovere le adozioni, combattere la vergognosa piaga del randagismo e diffondere la cultura del possesso responsabile. Protagonisti del programma sono gli animali che vivono nei rifugi. Grazie alla vetrina televisiva, cani, gatti, e tanti altri animali, riescono a trovare il calore di una casa, l’amore di una famiglia e, in poche parole, il posto che meritano. E’ una trasmissione a cura di Carlo Gorla, per la regia di Fabio Villoresi, realizzata in collaborazione con la Lega Italiana Difesa Animali e Ambiente (LEIDAA).