Stati Generali dell’Economia: genitori, insegnanti e bambini manifestano davanti a Villa Pamphilj

ROMA – Questa mattina si è svolto un flash mob di genitori, insegnanti e bambini davanti a Villa Pamphilj, dove sono in corso gli Stati Generali dell’Economia convocati dal Governo Conte, per chiedere maggiori finanziamenti per la Scuola Pubblica. Come sottolineato anche da Ursula von der Leyen, presidente della Commissione europea, a causa della crisi economica innesacata dalla pandemia, per la prima volta i paesi europei devono prendere in prestito il denaro dei nostri figli, quindi gli investimenti di oggi devono portare frutti proprio a loro, alle nuove generazioni.

Per questo motivo è molto importante che il Governo Conte destini molte più risorse alla Scuola Pubblica, rispetto a quelle attualmente previste: almeno il 15% delle risorse dedicate alla ripresa. Durante il flash mob è stato esposto uno striscione con la scritta “Stati Generali della Scuola”.

Il flash mob è stato organizzato da: Comitato “Priorità alla Scuola”, movimento “Apriti Scuola!”, collettivo Ninanda e l’associazione Cattive Ragazze. Il flash mob è nato in sostegno alla manifestazione nazionale del Comitato “Priorità alla Scuola”, che si svolgerà giovedì 25 giugno, alle ore 18, in 40 città italiane.