Storie straordinariamente normali, la docuserie sul mondo della disabilità

28
storie straordinariamente normali minetti
Storie Straordinariamente normali Minetti su Tv2000

In onda ogni lunedì in seconda serata su Tv2000, dal 5 luglio. Un viaggio oltre ogni barriera o categoria. Nella prima puntata Annalisa Minetti

Annalisa Minetti è la protagonista della prima puntata di ‘Storie straordinariamente normali’ la docuserie in sei puntate, dedicata al mondo della disabilità, in onda su Tv2000 (canale 28 DT e 157 Sky) a partire dal 5 luglio, ogni lunedì in seconda serata. Un viaggio nella vita di uomini e donne disabili e dei familiari descritti attraverso le loro emozioni, i loro sentimenti e stati d’animo.

Al centro di ogni puntata la vita di persone che rifiutano parole come limiti, speciale, diversamente, eroe e barriere, ma che immaginano un mondo dove non ci sia emarginazione e non esistano categorie e differenze relative alla propria fisicità o al proprio modo di muoversi, comunicare o essere. Un intreccio di storie, una sorta di tv verità dove i protagonisti si raccontano. Tra loro, oltre Annalisa Minetti, anche volti noti e atleti paralimpici: Alessandro Ossola, Federica Maspero, Vincenzo Boni, Monica Boggioni, Eleonora Sarti. E Carlo Calcagni, Colonnello del Ruolo d’Onore dell’Esercito, intossicato dai metalli pesanti durante la missione di pace in Bosnia.

Ogni episodio è introdotto da Martina Caironi, medaglia d’oro alle paralimpiadi di Londra 2012 e Rio 2016 nei 100mt di atletica. Di Michelangelo Gratton

MICHELANGELO GRATTON dal 2004 segue gli sport paralimpici. Nel 2010 realizza il filmato istituzionale del Comitato italiano Paralimpico e delle federazioni. Ha ricevuto l’Italian Paralympic Award.

Messa in onda e protagonisti delle puntate:

50000 PASSI – 5 luglio
Emiliano Malagoli e Annalisa Minetti
Emiliano, amputato, fondatore motociclisti disabili e istruttore patenti speciali
Annalisa, non vedente, cantautrice, atleta paralimpica e conduttrice televisiva.

LA VITA A COLORI – 12 luglio
Clara Woods – una bambina di 12 anni che ha avuto un ictus quando era ancora nella pancia della mamma. Vive a Firenze, capisce tre lingue e attraverso la pittura ha scoperto un altro modo per esprimere le sue emozioni, diventando un’artista riconosciuta a livello internazionale;
Andrea Casillo – paraplegico, artista di strada (graffiti);

LA DIVERSITÀ E LA BELLEZZA – 19 luglio
Monica Boggioni – diplegia spastica – campionessa mondiale nuoto paralimpico, studia terapia genica;
Eleonora Sarti – campionessa mondiale “Tiro con l’arco”, lavora in una compagnia d’Assicurazione;
Daniele Furlan – tetraplegico in seguito ad incidente auto, scrittore, ex imprenditore convertito al volontariato;

IL SENSO DELLA VITA – 26 luglio
Roberto Valori – presidente Federazione italiana nuoto paralimpico, senza arti;
Barbara Monaco – madre di un ragazzo con tetraparesi spastica dalla nascita;
Letizia Ruocco – madre di Vincenzo Boni, campione di nuoto paralimpico;

IL DESTINO E LA PASSIONE – 2 agosto
Alessandro Ossola – atleta paralimpico e giovatore di golf, amputato ad un arto inferiore e cofondatore dell’Associazione Bionic People;
Marta Nocent – incidente moto, paraplegica e odontoiatra;
Federica Maspero – biamputata per meningite, campionessa paralimpica e oncologa;
Vincenzo Boni – Malattia di Carchot Marie-tooth, campione di nuoto paralimpico;

IO SONO IL COLONNELLO – 9 agosto
Carlo Calcagni – Colonnello del Ruolo d’Onore dell’Esercito, intossicato dai metalli pesanti durante la missione di pace in Bosnia.