Suicidio assistito, Cappato: “Elena è morta, mi autodenuncio”

16

ROMA – “Mi autodenuncerò a Milano per l’aiuto fornito alla signora Elena che ha scelto di interrompere la propria sofferenza. In Svizzera è legale, in Italia rischio fino a 12 anni di carcere”.

Così Marco Cappato (foto), Tesoriere dell’associazione Luca Coscioni, in un video dal confine con la Svizzera, dove ha accompagnato a morire con il suicidio assistito una 69enne veneta affetta da una grave patologia oncologica polmonare irreversibile con metastasi.