Suraci: “Lo spegnimento dell’FM in favore del DAB rappresenterebbe un vero e proprio attacco alla radio commerciale e indipendente”

78

Lorenzo SuraciROMA – Oggi sul tavolo del consiglio dei ministri è arrivata una questione molto spinosa, quella del possibile spegnimento di tutte le frequenze radiofoniche in FM a favore del digitale DAB. L’esecutivo ha deciso di convocare i rappresentanti delle radio per il prossimo 9 settembre al Ministero dello Sviluppo Economico per discutere insieme regole e tempi. “Nessuna tagliola dall’alto, regole e road map saranno scritte insieme con gli operatori del settore”, hanno fatto sapere dal ministero.

Pronta la risposta di Lorenzo Suraci, presidente di RTL 102.5, la prima radiovisione italiana: “Lo spegnimento dell’FM in favore del DAB rappresenterebbe un vero e proprio attacco alla radio commerciale e indipendente e ne decreterebbe la morte. E’ una questione che riguarda milioni di persone e che il Governo non deve sottovalutare. Ci auguriamo che le istanze del nostro settore possano essere prese seriamente in considerazione e che le regole del sistema radiofonico possano essere riscritte dagli operatori che nella radio hanno investito e che mirano a crescere e non da fantomatiche associazioni non più rappresentative”.