Zaia plaude ai tamponi nei bus veneti per verificare la presenza di Covid

48

Luca ZaiaTREVISO – Le compagnie di trasporto in Veneto si attrezzano per innalzare ancora il livello di sicurezza di chi utilizza i bus. È il governatore Luca Zaia (foto) a fare il punto della situazione: “La MOM – Mobilità di Marca di Treviso ha iniziato venerdì scorso i test sulle principali linee urbane (linea 1, 55 e 61), sui bus in servizio, nell’orario di punta e salendo alla fermata in zona stazione”, riferisce. “Sono stati testati la maniglia della porta di ingresso, il pulsante per la richiesta di fermata e i sedili”.

Gli esiti sono stati “tutti negativi, ma i campionamenti proseguono anche dopo le ore 21 su autobus a fine servizio, nei punti interni che più vengono a contatto con le persone, come i campanelli, i maniglioni di salita e discesa e i poggiatesta. E anche ATVO, l’Azienda di trasporti del Veneto Orientale, ha avviato il medesimo progetto, verificando attraverso tamponi le tracce di Covid-19 nei bus. Un altro modo, unito ai vari interventi di igienizzazione e pulizia, per rassicurare gli utenti sulla sicurezza del viaggiare sui mezzi pubblici”, conclude Zaia.