Terremoto L’Aquila, Quagliariello si appella a Mattarella: “Finanziare la ricostruzione”

Gaetano Quagliariello
Gaetano Quagliariello

L’AQUILA – “Aderisco convintamente all’appello promosso dal sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, e consegnato oggi al presidente Mattarella con la firma dei sindaci del cratere del terremoto del 2009 e di istituzioni provinciali, regionali e nazionali, e mi farò parte attiva in Parlamento affinché l’Italia non dimentichi la scommessa aquilana sottoscritta undici anni fa sotto gli occhi del mondo intero”. Lo dichiara Gaetano Quagliariello, senatore eletto per il centrodestra nel collegio uninominale L’Aquila-Teramo.

“La gestione dell’emergenza e della ricostruzione del 2009, anche alla luce delle esperienze successive – prosegue – è un esempio virtuoso che ha coinvolto tutti gli italiani dal punto di vista emotivo e anche economico per gli investimenti fin qui compiuti. Perdere questo patrimonio a pochi metri dal traguardo per una cifra relativamente modesta rispetto alle risorse già impiegate sarebbe, ancor più che uno spreco, un delitto a danno di tutta la nazione e non solo della città dell’Aquila e dei territori interessati. Siamo sicuri che il presidente Mattarella, garante del bene comune della nazione oltreché della sua coesione – conclude Quagliariello – non lascerà che l’appello cada nel vuoto”.