Traffico: controesodo da bollino rosso, sciopero dei casellanti

anas traffico esodo estivo 2019ROMA – Controesodo da bollino rosso fino a stasera, con traffico intenso per il controesodo dei rientri verso le città e per le ultime partenze verso le località turistiche. Sarà in vigore il divieto di transito per i mezzi pesanti nell’intera giornata, dalle 7 alle 22.

Anas ricorda di aver predisposto un piano di gestione dell’esodo estivo sulla propria rete di competenza con circa 1.100 automezzi, 5236 telecamere fisse, 1004 pannelli a messaggio variabile e 2.500 addetti. Il monitoraggio h24 della rete e l’assistenza per il pronto intervento verranno gestiti con 200 operatori impegnati tra la Sala situazioni nazionale e le 21 sale operative territoriali, tra cui quella dell’autostrada A2 “Autostrada del Mediterraneo”, che opera in affiancamento alla Polizia Stradale.

Il monitoraggio 24 ore su 24 del traffico riguarderà in particolare i principali assi strategici: l’A2 “Autostrada del Mediterraneo”; in Sicilia, Autostrada A19 Palermo -Catania e Autostrada A29 Palermo-Mazara del Vallo; nel Lazio la strada statale 148 Pontina, rientrata in gestione ad Anas a gennaio 2019 nell’ambito del piano “Rientro Strade”, avviato di concerto con il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti per la riorganizzazione e ottimizzazione della gestione della rete viaria; in Friuli Venezia Giulia, i Raccordi Autostradali RA13 ed RA14 verso i valichi di confine; l’Itinerario E45 (SS675 e SS3 bis) che interessa Umbria, Toscana, Emilia Romagna; le direttrici SS1 Aurelia, SS16 Adriatica, SS131 Carlo Felice, SS36 del Lago di Como e dello Spluga, SS45 di Val Trebbia, SS106 Jonica e SS18 Tirrena Inferiore, la SS26 della Valle D’Aosta e SS309 Romea.

distanza sicurezza autostrada trafficoIn vista dello sciopero nazionale indetto oggi dalle organizzazioni sindacali di categoria dalle 10 alle 14 e dalle 18 alle ore 2 di lunedì 26 agosto, Autostrade per l’Italia ricorda di aver attivato una serie di misure per assistere gli automobilisti e favorire gli spostamenti degli italiani in una domenica di contro-esodo: potenziamento dei presidi di pronto intervento e assistenza a chi viaggia. Presso le stazioni interessate dai principali flussi di traffico è stata rafforzata la disponibilità di personale dedicato sia ai servizi di viabilità che al monitoraggio e alla gestione degli impianti, così da garantire un presidio di assistenza e informazione agli automobilisti durante le ore dello sciopero.

Gestione dei flussi di traffico in uscita dai caselli interessati dallo sciopero. Nelle stazioni interessate dallo sciopero, il personale di viabilità monitorerà in tempo reale l’andamento dei flussi al fine di limitare i disagi.

Il servizio di infoviabilità sarà garantito tramite tutti i canali di comunicazione disponibili e includerà specifici aggiornamenti sulla situazione del traffico presso le principali stazioni. In particolare, sarà messo a disposizione di Viabilità Italia la situazione aggiornata del traffico presso i principali caselli per l’intera durata dello sciopero. Intanto stamane una coda di di 2 km si è formata tra Terre di Canossa – Campegine e Bivio A1/A15 Parma-La Spezia in seguito ad un incidente. Sulla A9 Lainate-Svizzera invece al Km 41.63, direzione Svizzera, ci sono code tra Como Monte Olimpino e Chiasso per l’attraversamento della dogana Svizzera.