Truffe prestiti personali, quali sono e come evitarle

Sei in cerca di sapere come avvengono le truffe sui prestiti personali? In questo articolo abbiamo elencato quali sono i modi in cui i criminali cercheranno di raggirare l’utente e come evitare che possa accadere ciò.

Al giorno d’oggi esistono tantissime frodi creditizie, il cui unico obiettivo è quello di spillare soldi alla gente per bene, che è in cerca di finanziamenti o soldi immediati. Generalmente i malviventi sanno chi colpire, ovvero giocano sul fatto psicologico di chi ha esigenza di denaro e di chi magari non ha garanzie.

Se vuoi essere sicuro, invece, di ottenere il miglior prestito personale ti consiglio di seguire https://prestitimag.it/; il portale di Marco Germanò, esperto di Prestiti Personali e Cessione del Quinto.

Le truffe sui prestiti personali più note

Alla domanda “c’è da fidarsi dei prestiti personali online?” possiamo rispondere dipende. Nonostante sul web potrai trovare numerosi enti creditizi o banche affidabili, allo stesso tempo non è difficile incappare in una delle tante truffe messe in atto per rubarti anche l’identità.

Annunci spam sui social network

Gran parte dei truffatori agisce sui social network, si insedia in pagine o gruppi inerenti a soldi o finanziamenti e rilascia commenti spam al fine di invogliare la gente che li guarda, a farsi contattare in cambio di “prestiti garantiti e immediati”.

Ti segnaliamo a tal proposito qualche campanello d’allarme, diffida da chi:

  • Ti chiede un anticipo del denaro per coprire le spese burocratiche o pratiche;
  • Ti contatta sui social senza dimostrarti l’esistenza di una sede legale;
  • Si presenta come agente di commercio e ti promette prestiti nonostante tu non abbia garanzie o peggio ancora, risulti come cattivo pagatore;
  • Nessun preventivo scritto né un contratto;

Un altro dettaglio non meno importante riguarda i tassi di interesse. Spesso i truffatori tendono ad elevare i costi al limite della legalità. Per questo motivo è bene che tu conosca il tasso usurario della Banca d’Italia.

Ma accade anche la situazione opposta: potrebbero proporti un’offesa decisamente troppo conveniente con costi molto bassi sugli interessi (a volte anche il 2%), al punto tale da individuare fin da subito la truffa del prestito online.

Email phishing

Al di là delle truffe sui prestiti personali, il raggiro tramite le email phishing accade in gran parte dei contesti sul web. I malintenzionati ti mandano una posta elettronica fingendosi una banca o un ente finanziario legalizzato, al fine di rubarti l’identità e chiedendoti un anticipo sul tuo finanziamento.

In realtà qualora mandassi la documentazione da loro richiesta la situazione si farebbe critica (ti spiegheremo successivamente il motivo).

Attenzione ai dati personali sui siti web

Qualora fossi stato contattato da una banca o ente presumibilmente affidabile, prima di inserire i tuoi dati personali all’interno del loro sito web assicurarti che ci sia il protocollo HTTPS e non il semplice HTTP.

L’acronimo si traduce in “HyperText Transfer Protocol“, ciò significa che un sito avente HTTPS proteggerà le password e le informazioni personali che andrai ad inserire in esso.

Il raggiro delle carte di credito/prepagate o conti corrente

Seppur possa sembrare assurdo, tra le truffe più clamorose sui prestiti personali online vi è quella in cui il malcapitato si fida così tanto dell’impostore, da convincersi a mandargli una carta prepagata o un conto corrente (anche vuoto), con la promessa della “ricarica per il finanziamento”.

L’intento del truffatore è quello di rubare i dati al fine di sottoscrivere mutui e finanziamenti reali usufruendo delle informazioni ottenute dopo la truffa.

Come riconoscere un raggiro sui finanziamenti

Al di là di quanto su scritto, un altro metodo per riconoscere un impostore che promette di poterti erogare somme di denaro immediate e senza garanzie è quello di assicurarsi che quest’ultimo sia davvero un agente di commercio o un ente autorizzato al merito creditizio.

Per farlo sarà sufficiente recarsi ai seguenti link:

Nel caso in cui il nome di chi ti ha proposto il prestito non dovesse essere in elenco, allora capisci bene che stai andando incontro ad una frode creditizia.

Le conseguenze delle truffe sui prestiti personali

Dopo averti messo in guardia su quali potessero essere i raggiri dei finanziamenti personali, il primo suggerimento che possiamo darti è quello di denunciare l’accaduto alla polizia via web. Qualora fossi stato incastrato in una delle truffe precedentemente elencate, ti avvertiamo su quanto possa accadere.

Nel caso in cui avessi versato una somma di denaro anticipatamente, la situazione peggiore è che tu abbia perso per intero la cifra erogata per coprire quelle pratiche fittizie. Diverso è il caso qualora avessi fornito una documentazione insieme alle tue generalità.

I malviventi ne approfitteranno per aprire conti correnti, sottoscrivere contratti e mutui a tuo nome. Il danno più grave sarà la segnalazione al CRIF come cattivo pagatore. Ciò significa che non potrai più fare richieste di alcuni tipo di finanziamento, a patto che tu non salda i debiti di cui sei stato truffato.

PR