Trump: “Colpiremo duro chi ci attacca”

WASHINGTON – Intervenendo al Pentagono per ricordare le vittime dell’11 settembre, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump (foto) ha giustificato la cancellazione dei negoziati di pace con i talebani dopo gli attentati con cui “volevano mostrare la loro forza”.

“Invece hanno mostrato la loro debolezza e negli ultimi 4 giorni abbiamo colpito il nemico come mai prima”, ha detto, promettendo una risposta senza precedenti a chiunque attaccherà gli Usa.