Ucraina: Fico, “L’Ue parli con una voce sola”

8

ROMA – “Oggi a Montecitorio con il Presidente del Nationalrat austriaco Wolfgang Sobotka in visita in Italia. Il consolidamento dei rapporti tra le assemblee dei nostri Paesi e la risposta europea alla crisi ucraina sono stati al centro del nostro del nostro colloquio”. Lo afferma il presidente della Camera Roberto Fico.

“Le conseguenze dell’aggressione russa ai danni dell’Ucraina vanno affrontate rafforzando la coesione dell’Unione europea, una coesione che deve affermarsi su temi e assi strategici, a partire dalle politiche energetiche. Anche rispetto all’accoglienza dei profughi e, in generale, alla gestione dei fenomeni migratori dobbiamo lavorare insieme. Su questi come su altri dossier l’Europa deve riuscire a parlare con una voce sola. Infine la questione cruciale dell’allargamento dell’Unione europea nei Balcani occidentali. Sono stato di recente in Albania e in Macedonia del Nord e mi sono confrontato su questi temi con i miei omologhi. Sia l’Italia che l’Austria condividono la necessità di accelerare questo processo, specialmente vista la fase che stiamo vivendo nel nostro continente”, conclude Fico.