Ucraina, Tajani: “Contrari alla no fly zone, evitare l’escalation”

35

Antonio TajaniROMA – “Bisogna lavorare per la pace, non lasciare intentata nessuna iniziativa: questo è l’obiettivo principale. Il 2% del Pil destinato alla difesa? Bisogna fare un discorso complessivo e non demagogico: è un obiettivo che avevamo deciso di rispettare in accordo con la Nato”.

Così Antonio Tajani (foto), vicepresidente e coordinatore nazionale di Forza Italia, ospite di ‘Quarta Repubblica’ su ReteQuattro.

“Siamo assolutamente favorevoli a fornire all’Ucraina armi difensive, non aerei o carri, e siamo assolutamente contrari alla no fly zone – ha aggiunto Tajani – Dobbiamo evitare un’escalation, difendere democrazia e libertà, essere fermi nei confronti di Putin: l’Occidente è stato coraggioso”.