Ue, Letta: “Basta diritto di veto, non può andare avanti ancora”

1

ROMA – L’Europa non può andare avanti con il meccanismo del diritto di veto, è uno strumento che deve essere almeno rivisto, prevedendo che l’iniziativa debba essere presa da un minimo di tre paesi. Lo ha detto il segretario del Pd, Enrico Letta (foto), parlando ad un’iniziativa in onore di David Sassoli. “Se continuiamo a dare il veto a un singolo paese europeo… Con quello che è successo con la guerra, il tema del diritto di veto non può essere completamente abbandonato”.

“Diciamo le cose come stanno – ha aggiunto – ditemi una volta che è stato posto un veto dentro il consiglio dei ministri europei per un motivo che non fosse di ricatto. Il veto è posto come ricatto per ottenere una cosa in un altro ambito. Bisogna almeno farlo evolvere, bisogna che il veto lo possano mettere tre paesi, almeno. Non un unico paese”.