Un mazzo di fiori, gesto di gentilezza: la Serie B contro la violenza alle donne

ROMA – La Lega B scende in campo contro il femminicidio e contro qualsiasi forma di maltrattamento. Lo fa nel weekend della giornata internazionale contro la violenza alle donne che l’Onu ha fissato, nel 1999, al 25 novembre. Durante il 13° turno della Serie BKT i capitani delle squadre, al termine del riscaldamento, consegneranno su tutti i campi un mazzo di fiori a una esponente della società in rappresentanza di tutte le donne.

Attraverso un messaggio speaker in cui si chiederà di promuovere gesti di gentilezza combattendo ogni forma di brutalità e maltrattamento, e sui led, dove si ricorderà la data del 25 novembre quale Giornata mondiale contro la violenza alle donne, si contestualizzerà l’evento per gli spettatori presenti negli stadi.

“Un fenomeno purtroppo dilagante e per il quale non si può fare finta di nulla – sostiene il presidente della Lega B Mauro BalataIn primis per chi ha la possibilità attraverso il proprio messaggio, come il calcio e la Serie B, di sensibilizzare migliaia di appassionati ribadendo il valore dell’identità e il rispetto di ogni differenza’.