Valpolicella, un vigneto Doc può costare anche 200.000 €

29

VERONA – Secondo recenti dati elaborati dal gruppo Tecnocasa, un vigneto di Valpolicella Doc può costare intorno ai 200.000 €.

Discorso diverso, invece, per il mercato immobiliare: “La ricerca di rustici e case indipendenti nelle campagne della Valpolicella – spiega Erika Ottolini, Affiliata Tecnocasa – è aumentata subito dopo il primo lockdown, grazie alla spinta del superbonus. Nei comuni di Arbizzano, Pedemonte e nelle campagne limitrofe la ricerca dell’abitazione principale è attivata da persone che si spostano da Verona e per le quali è tassativa la presenza degli spazi esterni e un buon collegamento o vicinanza con il capoluogo veneto. Desiderano metrature intorno a 120-150 mq con almeno 1000 mq di giardino-terreno. Chi arriva da altre regioni, alla ricerca di una casa vacanza, predilige le colline intorno a Negrar da cui si può godere di panorami sui vigneti e sul lago di Garda. Non sempre è facile trovare soluzioni indipendenti su quattro lati in posizione panoramica. Una tipologia di 100 mq, in buono stato e in posizione collinare e panoramica, si scambia a 250-280mila €. In aumento anche la richiesta di terreni edificabili dove realizzare rustici usufruendo dei superbonus”.

“Sempre viva la domanda di rustici e case di campagna, indipendenti su tre o quattro lati e dotati di giardino, nelle campagne intorno a S. Ambrogio di Valpolicella, San Pietro in Cariano, Fumane, Marano di Valpolicella e Negrar. Si tratta di un mercato locale – afferma Stefano Zerbini, Affiliato Tecnocasa – di abitazione principale, alimentato da famiglie del posto che prediligono zone servite e ben collegate con i principali comuni. I valori si aggirano intorno a 1000 € al mq per le tipologie da ristrutturare e a 2000-2200 € al mq per quelle ristrutturate. Se poi le abitazioni sorgono nelle frazioni più distanti i valori scendono anche a 500 € al mq. Alcuni di questi immobili sono rivestiti di pietra di Prun, tipica pietra del posto.