Vendute 2 milioni di bici nel 2020, la soddisfazione di Costa

38

ROMA – “Il 2020, oltre a tutti i record negativi, ne ha uno con il segno +: sono state vendute 2 milioni di biciclette, soprattutto e-bike, per un fatturato da due miliardi di euro. Per ritrovare questi numeri bisogna riavvolgere la memoria agli anni ’90 e alla diffusione delle prime mountain bike. È un risultato che mi inorgoglisce, perché realizzato anche grazie al bonus mobilità. Ma ancor di più sono contento di osservare che la bicicletta come mezzo di spostamento ha conquistato la nostra quotidianità”. Così l’ex ministro dell’ambiente, Sergio Costa (foto).

Secondo Costa, questo “era un risultato non scontato, soprattutto nelle grandi città dove i percorsi sono spesso accidentati, non “biker friendly” e dove i sindaci adesso sono ingaggiati in un’altra grande sfida: puntare alla sicurezza dei ciclisti e a rendere le strade a misura della mobilità sostenibile. Un tema che ha riguardato quest’anno soprattutto le città con più di 50mila abitanti, dove era necessario raggiungere il posto di lavoro con i mezzi pubblici che non sarebbero stati sufficienti e con la necessità di non ingolfarci nel traffico costituito dalle auto private”.

E conclude: “Abbiamo immaginato il bonus mobilità proprio per rispondere a queste esigenze. Gli italiani hanno risposto massivamente, i risultati sono andati ben oltre le aspettative. Un nuovo modo di spostarsi in città, un modo sostenibile, attivo, è stato lanciato”.