Veneto: rimosso un tumore “inoperabile” in un uomo di 50 anni, soddisfatto Zaia

43

Luca ZaiaCASTELFRANCO VENETO – Intervento “estremo” allo IOV – Istituto Oncologico Veneto di Castelfranco: una recidiva di tumore, giudicata inoperabile in più sedi, è stata estirpata in un’operazione durata 11 ore, che ha consentito di portare via in blocco una “colata neoplastica” che da sotto il diaframma si estendeva fino alla biforcazione iliaca, coinvolgendo anche milza, rene sinistro, aorta e vena cava. Così Alessio, un uomo di 50 anni, residente in provincia di Arezzo, colpito da una recidiva di carcinoma surrenalico, ha avuto salva la vita. Ora l’esame istologico ha confermato l’assenza di residui microscopici di tumore.

Soddisfatto il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia (foto): “Grandi competenze chirurgiche, unite alla volontà di riuscire andando sempre più in là, compiono imprese straordinarie. La storia di Alessio è un’ottima sintesi tra professionalità medica, voglia di fare e di dare il massimo, speranza ben riposta. Grazie ai nostri professionisti che anche di fronte a vite che sembrano definitivamente segnate, cercano e trovano nuove opportunità per dare ancora vita agli anni!”.