“Venghi” il cane di Alba Parietti e una storia di uccellini protagonisti in tv

30

brambilla e cane lupo

Nella puntata del 9 gennaio di “Dalla parte degli animali”, in onda su Rete4 alle 10.50 si fare anche un bilancio di un anno di battaglie animaliste

L’inizio del nuovo anno è un buon momento per guardare all’anno appena trascorso e fare un bilancio, anche delle battaglie animaliste della Lega italiana per la Difesa degli animali e dell’Ambiente. Poi conosceremo “Venghi”, il divertentissimo cane di Alba Parietti. Nel Cras Stella del Nord assisteremo alla liberazione di tanti uccellini vittime dei cacciatori. Ecco alcune delle tante storie al sapore di incanto in onda nella prossima puntata di “Dalla parte degli animali”, la trasmissione ideata e condotta dall’on. Michela Vittoria Brambilla, in onda su Rete4 alle 10 e 50, in replica la domenica alle 15.20 su La5 e il lunedì alle 15,30 sempre su Rete4: l’unico format concepito per trovar casa agli animali abbandonati, un programma frizzante, che regala momenti di vera poesia e pensato per soddisfare grandi e piccini.

“Nessuno lo voleva, così me lo sono preso io. E gli ho detto come fa Fantozzi: “Venghi”. E Venghi è rimasto il suo nome”, con brio Alba Parietti presenta il suo cagnolotto “trovatello”: un monumento di allegria da non perdere. A Maika, invece, il compito di commuoverci: la bionda labrador sa aprire la porta col muso, sa sfilare il golf al suo amico umano disabile, Massimiliano, e si mette ad abbaiare in caso di pericolo. Avercene, di aiutanti così! Nello studio-cascina sono attesi i cani della disciplina sportiva Mobility. In realtà non di agonismo si tratta, ma di buona psicologia. Fare Mobility, per esempio, aiuta i cagnolini timidi a diventar più sicuri di sé, attraverso il divertimento e la condivisione.

Privilegio grande è il nostro sguardo nel segreto mondo degli animali del bosco. A guidarci, Stella, sette anni pieni di amore per la natura. Ci racconterà dei tanti uccellini che arrivano al rifugio con i pallini dei cacciatori e di come sono guariti e restituiti alla libertà. Sempre lunga la lista degli animali in cerca di una ripartenza. Ci sono due bei cavalli di nome Linda e Kid, lei e lui, in taglie differenti, prenderli in coppia sarebbe davvero perfetto! C’è Spartaco un bel cagnolotto biondo che ne ha passate di cotte e di crude e che attende una nuova possibilità. E come non innamorarsi del micione rosso Atos che ha il muso pari pari quello di Garfield, il gatto animato?

Ci collegheremo con Lucky, il cane mascotte della trasmissione, esperto di tutti gli animali del mondo. Questa volta ci parlerà di un felino molto bello, ma minacciato dall’estinzione: il puma. Siete pronti ad aiutare Angela che ha perduto la sua pinscherina fulva di nome Sally? Presto allora, aguzzate la vista e mettetevi sulla pista di questa cagnetta che si è smarrita a Bari! Da non perdere il video-bilancio di un anno di battaglie animaliste condotte dalla Lega italiana per la Difesa degli Animali e dell’Ambiente e culminate con il voto in Senato che ha vietato l’allevamento di animali da pelliccia nel nostro Paese: una vittoria attesa da decenni!

“Dalla parte degli animali”, attraverso la televisione, arriva nelle case di tutti gli italiani per promuovere le adozioni, combattere la vergognosa piaga del randagismo e diffondere la cultura del possesso responsabile. Protagonisti del programma sono gli animali che vivono nei rifugi. Grazie alla vetrina televisiva, cani, gatti, e tanti altri animali, riescono a trovare il calore di una casa, l’amore di una famiglia e, in poche parole, il posto che meritano. E’ una trasmissione a cura di Carlo Gorla, per la regia di Fabio Villoresi, realizzata in collaborazione con la Lega Italiana Difesa Animali e Ambiente (LEIDAA).