Ventennale 11 settembre, Gelmini: “Ci siamo sentiti tutti americani dopo quell’attacco così feroce”

19

ROMA – “11 settembre 2001, vent’anni dopo. Una data che ha cambiato la storia degli Stati Uniti d’America e del mondo. Ricordo lo schianto, l’esplosione, la polvere, le persone in fuga, il mondo impietrito davanti alla tv. Insieme alle Torri Gemelle, crollavano anche le nostre certezze. Ci siamo sentiti tutti americani dopo quell’attacco così feroce che ha segnato e che continua a segnare la nostra vita. Anche oggi siamo vicini al popolo americano”. Così la ministra Mariastella Gelmini nel ventennale della tragedia delle Twin Towers.

“Sono trascorsi vent’anni di guerre e di lotta al terrorismo internazionale, consapevoli del fatto che il terrore non prevarrà mai sulla democrazia”, aggiunge. “Vent’anni di duro lavoro anche per le nostre Forze Armate che hanno pagato un prezzo altissimo, donne e uomini in missione nei principali teatri di crisi che hanno compiuto fino in fondo il proprio dovere, anche a costo della vita. Ma vent’anni dopo la guerra al fondamentalismo non è ancora finita. Serve un’Europa più forte nel mondo, che parli con una sola voce e che dia un contributo attivo su nuovi temi e scenari che riguardano da vicino tutti noi”.