Vietina aderisce al progetto “Coraggio Italia” di Luigi Brugnaro

31

Il sindaco di Tredozio e parlamentare: “Con Brugnaro per un progetto concreto: tornare a fare politica sul territorio e per il territorio”

vietina coraggio italiaTREDOZIO – “Un progetto serio, che guarda al territorio, che riunisce persone concrete e che torna a parlare con i cittadini e a dare voce alle loro istanze: ecco perché ho scelto di aderire a ‘Coraggio Italia’, il partito fondato da Luigi Brugnaro, sindaco di Venezia”. Così l’on. Simona Vietina, sindaco di Tredozio (FC) e fra i primi parlamentari ad aderire al progetto dell’imprenditore veneto.

“All’indomani dell’incarico a Draghi – incalza la deputata – si è fatta sempre più pressante la necessità di una voce liberale, moderata, democratica, cattolica ed europeista che partisse dai territori, dalle loro istanze, dalle difficoltà e dai bisogni dei cittadini, che tornasse a fare politica in mezzo alla gente, riconquistando centimetro dopo centimetro la distanza che, nel tempo, si è venuta a creare fra gli italiani e chi amministra a Roma la Cosa Pubblica. Un partito capace di esprimere idee proprie e di non appiattirsi sulle proposte di altri. Ho trovato questo sguardo, questa attenzione e questa vocazione nella proposta di Luigi Brugnaro: come sindaco vicino ai miei cittadini ho scelto di seguire l’esempio e la sfida di un altro sindaco pronto a portare la propria competenza e concretezza in un progetto di respiro nazionale”.

“Mi fanno sorridere le accuse di opportunismo – conclude Vietina -: se fosse vero, sarei passata come tanti altri di Forza Italia, in partiti con percentuali maggiori e ben consolidate o, come hanno fatto altri, avrei seguito l’andamento del gradimento nazionale per decidere dove spostarmi. Invece ho scelto un progetto nuovo, che nasce proprio oggi ed è pronto a giocarsi tutto per riportare la politica sul territorio, in mezzo alla gente, come ho sempre fatto nella mia attività quotidiana di sindaco e parlamentare. E come continuerò a fare insieme a Luigi Brugnaro e a tutti gli altri che sono pronti a raccogliere la sfida. Coraggio Italia!”.