Vodafone chiude l’anno con 2,6 miliardi di utile, ricavi +4%

24

MILANO – Vodafone chiude l’anno con una “buona performance finanziaria con crescita di ricavi, profitti e flussi di cassa” che l’ad Nick Read, definisce “in linea con le nostre ambizioni finanziarie a medio termine”. I ricavi sono aumentati del 4% a 45,6 miliardi di euro “trainati dalla crescita dei ricavi da servizi in Europa e Africa, e maggiori ricavi dai device, nonché movimenti favorevoli in valuta estera” spiega una nota. I ricavi da servizi sono cresciuti del 2,6% a 38,2 miliardi. L’EBITDAaL rettificato è aumentato del 5% a 15,2 miliardi “grazie alla crescita dei ricavi e al forte controllo dei costi, supportato da un accordo legale in Italia”, ovvero 273 milioni di euro a seguito della rivalutazione di beni ai fini fiscali.

L’utile operativo è aumentato dell’11,1% a 5,7 miliardi di euro e infine l’utile è stato di 2,6 miliardi di euro contro i 500 milioni dell’anno precedente. “La nostra crescita organica ha sostenuto un cambiamento radicale nel nostro ritorno sul capitale, che è migliorato di 170 punti base al 7,2%. Anche se non siamo immuni dalle sfide macroeconomiche in Europa e in Africa, siamo ben posizionati per gestirli e prevediamo di ottenere una performance finanziaria resiliente nel prossimo anno”. “Le nostre priorità operative e di portafoglio a breve termine rimangono invariate rispetto a quelle comunicate 6 mesi fa. Siamo focalizzati sul miglioramento della performance commerciale in Germania, perseguendo attivamente le opportunità con Vantage Towers e a rafforzare le nostre posizioni di mercato in Europa. Queste azioni, insieme alla semplificazione del nostro portafoglio e la continua realizzazione della nostra strategia di crescita organica creeranno ulteriore valore per i nostri azionisti”, conclude.