Von der Leyen, summit Ue-Cina per portare avanti la cooperazione

BRUXELLES – “Il summit di oggi Ue-Cina è un’opportunità estremamente necessaria per andare avanti su tutti gli aspetti della nostra cooperazione”. Così su Twitter la presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen, sottolineando che durante la videoconferenza odierna “saranno discussi una serie di argomenti, dal commercio all’azione climatica, dallo sviluppo sostenibile ai diritti umani, dalla digitalizzazione e la politica estera alla risposta al coronavirus”.

Il 22° Summit Ue-Cina, che ha preso il via questa mattina, vede la partecipazione di von der Leyen e del presidente del Consiglio europeo Charles Michel a nome dell’Ue. A rappresentare la Cina ci sono il presidente Xi Jinping ed il premier Li Keqiang.

“Per l’Ue i diritti fondamentali e le libertà fondamentali non sono negoziabili”, ha detto la presidente della Commissione europea, al termine del vertice Ue-Cina. “Abbiamo espresso la nostra preoccupazione sulla legge sulla sicurezza ad Hong Kong”. Così il presidente del Consiglio europeo Charles Michel al termine del vertice Ue-Cina. “Sosteniamo il principio un paese due sistemi”, ha aggiunto, precisando di avere anche sollevato il tema dei diritti umani”. Michel ha poi parlato di una discussione “intesa, franca e diretta, senza tabù” e nel corso della quale sono stati affrontati diversi temi e su “alcuni c’è stata intesa”, mentre su altri “non c’è stata”.