WindTre: workshop su “Big Data, Analytics and Opportunities” alla CTE di Roma

15

ROMA – Si è svolto oggi il workshop “Big Data, Analytics and Opportunities”, organizzato da WindTre in qualità di Corporate Partner della Casa delle Tecnologie Emergenti di Roma, presso gli spazi CTE della stazione Tiburtina. Un appuntamento rivolto sia alla Pubblica Amministrazione sia alle startup e piccole medie imprese, per conoscere gli strumenti di Big Data & Analytics e le opportunità che ne derivano in termini di sviluppo di nuovi servizi per le istituzioni, i cittadini e le aziende.

Si tratta del primo workshop dei Corporate Partner dedicato al trasferimento tecnologico delle realtà aderenti alla CTE. I manager WindTre hanno illustrato l’importante ruolo che l’analisi dei dati riveste nei settori di interesse per la CTE di Roma, a partire dalla mobilità e dal turismo. Hanno presentato, inoltre, casi d’uso concreti, già applicati in alcune realtà italiane, coadiuvati da demo che hanno stimolato, attraverso un’esperienza diretta, una ulteriore riflessione sugli strumenti digitali per lo sviluppo del territorio.

L’iniziativa è in linea con gli obiettivi della partecipazione di WINDTRE al progetto Casa delle Tecnologie Emergenti di Roma. Come sottolinea Francesca Chiocchetti (foto), Public Affairs Director dell’azienda, “nella transizione dei Comuni italiani verso il modello smart city, i Big Data Analytics assumono una funzione di primo piano, con applicazioni per la gestione intelligente dei flussi di traffico o turistici che rappresentano una grande opportunità, in particolare per una realtà come quella di Roma. WINDTRE è lieta di mettere a disposizione il proprio know-how all’interno della CTE, uno spazio interattivo dove poter sviluppare soluzioni innovative a vantaggio delle amministrazioni, delle aziende e dei cittadini”.

“Implementare soluzioni di Big Data Analytics a servizio della PA e di Roma Capitale per lo sviluppo economico territoriale della città è stata una delle milestone nel processo di trasformazione digitale dell’Ente, avviato già da qualche anno e in continua evoluzione. Non possiamo più prescindere dall’uso integrato dei dati nei cruscotti di analisi, che guidano le scelte strategiche in un’organizzazione complessa come quella di Roma. Se parliamo di settori specifici e caratterizzanti per la nostra Città, come quelli della Mobilità e dei Servizi al Turismo, è evidente come il concetto di data driven divenga imprescindibile per lo sviluppo della futura Smart City”, dichiara Monica Lucarelli, assessora alle Politiche della Sicurezza, Attività Produttive e Pari Opportunità di Roma Capitale e Presidente del Board of Directors del progetto CTE di Roma.