Zingaretti: “Roma e il Lazio possono diventare la locomotiva della ripresa del Paese”

25

ROMA – “Roma e il Lazio possono diventare la locomotiva della ripresa del Paese. Con le risorse del PNRR, in aggiunta a quelle della nuova programmazione europea e nazionale, partirà una stagione di investimenti mai visti in precedenza: 10,6 miliardi di euro. Solo dalla programmazione europea 2021-2027, 4,4 miliardi di euro. Per quanto riguarda il Pnrr parliamo di 1,2 miliardi, tra questi, 698 milioni per la nuova sanità digitale ma anche di prossimità (case comuni, ospedali e centrali operative), 240 per l’edilizia popolare, 261 per i trasporti. Si aggiungono le risorse del Pnrr a livello nazionale con forti ricadute nel Lazio. In più ci sono i fondi per la Capitale legati al Giubileo”.

Così il governatore laziale Zingaretti, che ha parlato di queste cose in un’intervista pubblicata ieri su “Il Messaggero”: “Forniremo a Dia e Procura nazionale antimafia tutti gli appalti, le concessioni e i finanziamenti del Pnrr e della nuova programmazione europea. Sarà un deterrente contro i rischi di infiltrazioni criminali e mafiose. Diamoci una missione politica ed etica: aggredire in maniera sostanziale tutte le disuguaglianze che indeboliscono l’Italia. Le disuguaglianze territoriali, sociali, generazionali e di genere. Non dobbiamo ricostruire l’Italia che c’era prima del Covid, queste risorse devono creare più giustizia”, conclude.