Lo “zoo” della tenuta di Al Bano a Cellino San Marco in tv

176

brambilla con i gattini

Nella puntata di “Dalla parte degli animali” del 14 febbraio protagonisti anche i cani-atleti del disc gol e altre storie di adozioni

Per chiamare uno dei suoi trenta cavalli gli basta intonare “Maria, Maria, Maria, il solo ricordo che ho…” e la cavalla Maria arriva. Per la prima volta Al Bano presenta in tv lo “zoo” della famosa tenuta di Cellino San Marco. Cavalli, capre, cani, gatti, galline di uno dei più amati cantanti italiani sono gli ospiti della nuova puntata di “Dalla parte degli animali”, la trasmissione ideata e condotta dall’on. Michela Vittoria Brambilla, in onda la domenica 14 febbraio alle 11 su Rete 4, con repliche la domenica alle 14 su La 5 e lunedì alle 15,30 ancora su Rete 4: l’unico format studiato per trovar casa agli animali abbandonati, che sempre e comunque, con i suoi servizi d’attualità e le rubriche speciali, si mette “dalla loro parte”. Conosceremo anche i cani-atleti campioni di Disc Dog, che volano come se avessero le ali. Tra le adozioni, due irresistibili conigli la dolcissima cagnolona Holly, la pecora Fortunata (abbandonata in un parco giochi) con l’agnellino Brembo che ha dato alla luce dopo il salvataggio, i cagnolini Bombo e Jolie.

“Dalla parte degli animali” utilizza il mezzo televisivo, raggiunge tutte le case, per promuovere le adozioni, combattere la vergognosa piaga del randagismo e diffondere tra gli italiani la cultura del possesso responsabile. Protagonisti del programma sono gli animali ospiti dei rifugi, che grazie a questa vetrina hanno più possibilità di ritrovare il calore di una casa e l’amore di una famiglia: il loro posto. La rubrica “storia a lieto fine” è dedicata a Mayor e Cris, i due gattini adottati dal comune di Rozzano. Il municipio è diventato la loro casa, con i dipendenti dell’amministrazione come “famiglia allargata”. L’”amico salvato” è Hope, daino trovato da un passante sul ciglio di una strada di Savona ancora con il cordone ombelicale attaccato. Oggi vive nell’entroterra ligure con il veterinario che l’ha adottato. Poi largo ai cani e agli istruttori di Disc Dog, disciplina nata in America quasi cinquant’anni fa, quando un giovane, durante l’intervallo di un evento sportivo, mandò in visibilio il pubblico facendo fare all’animale alcune spettacolari prese al volo con il frisbee. Gli atleti a 4 zampe si esibiranno nel Disc Dog freestyle, eseguendo sequenze o singoli tricks che evidenziano agilità e creatività. L’amico famoso è il grande Al Bano, che spalanca alle telecamere i cancelli del suo regno e ci presenta i trenta cavalli che vivono allo stato brado (“Hanno un’energia veramente speciale – dice il cantante – in questo mi assomigliano”), i gatti (ce ne sono un centinaio), le capre, i cani Ciro, un pastore tedesco “pieno di vitalità e di allegria”, e Chicco, di taglia piccola ma “molto viziato”. Per Al Bano la vita a contatto con la natura e con gli animali è davvero “Felicità”.

Lucky, mascotte della trasmissione, ha moltissimo da fare. Responsabile dei social network, presente anche il “tg di notizie dal mondo” sugli animali e, in ogni puntata, il “profilo” di un animale (questa volta è di scena la lince, splendido felino purtroppo minacciato d’estinzione). E poi i consigli della nutrizionista e le risposte dell’avvocato D’Alessandro alle domande dei telespettatori. Nello specifico: si possono prendere in custodia animali sequestrati dall’autorità giudiziaria?

“Dalla parte degli animali” è un programma a cura di Carlo Gorla, per la regia di Fabio Villoresi, realizzato in collaborazione con la Lega Italiana Difesa Animali e Ambiente (LEIDAA).