Gallipoli, sequestrato materiale esplodente nascosto nello stadio

GALLIPOLI – Nell’ambito degli specifici controlli predisposti dal Commissariato di Gallipoli allo scopo di prevenire episodi di violenza in occasione degli incontri che vedono esibirsi la locale squadra di calcio, è stato rivenuto e sequestrato diverso materiale pirotecnico il cui utilizzo è tassativamente vietato dalla Legge durante lo svolgimento di manifestazioni sportive.

Gli oggetti proibiti sono stati recuperati nel corso delle rituali operazioni di bonifica operate prima dell’inizio delle gare di campionato all’interno dello stadio “A. Bianco”.

In tutto sono state sequestrate 32 fontane pirotecniche, 10 fumogeni del tipo torcia a mano, 11 fumogeni a barattolo e due striscioni con scritte istiganti alla violenza,  accuratamente nascosto in luoghi di difficile accesso.

Il materiale sequestrato, e messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, ha dato avvio alle indagini finalizzate all’individuazione dei responsabili.