Gentiloni: “Non dilapidare questa congiuntura economica, ridurremo le tasse sul lavoro”

ROMA – “La nostra responsabilità è far sì che questa congiuntura economica non venga dilapidata a livello globale, come nazionale: ci sono molte esercitazioni apparentemente in corso per dilapidare questa congiuntura favorevole a livello nazionale”.

Lo ha detto Paolo Gentiloni (foto) alla presentazione dei risultati 2017 dell’Agenzia delle Entrate. Secondo il premier bisogna dunque proseguire “le riforme e il lavoro che i governi di questa legislatura hanno impostato: saranno gli elettori a decidere in che forme e modi. Ma non dobbiamo perdere la bussola”.

E’ necessario “impegnarsi per ridurre ulteriormente la pressione fiscale a partire dalle tasse sul lavoro. Si è fatto il possibile, si può dire che si poteva fare di più, ma le condizioni del ciclo economico ci chiedono di fare di più, soprattutto per giovani, donne, Mezzogiorno, dove lavoro e investimenti fanno più fatica”.