Governo, Di Maio: “E’ inutile che andiamo a votare”

ROMA – “Avevamo espresso Conte come presidente del consiglio, avevamo una squadra di ministri, eravamo pronti a governare e ci è stato detto no perché il problema è che le agenzie di rating in tutta Europa erano preoccupate per un uomo che andava a fare il ministro dell’Economia. Allora diciamocelo chiaramente che è inutile che andiamo a votare, tanto i governi li decidono le agenzie di rating, le lobby finanziare e bancarie, sempre gli stessi”.

Così il leader politico del M5S, Luigi Di Maio (foto), dopo il veto posto dal capo dello stato Sergio Mattarella alla nomina di Paolo Savona come ministro e le conseguenti dimissioni del premier incaricato Giuseppe Conte, che ha rimesso il proprio incarico. Tuttavia Di Maio ha concluso: “Non finisce qui”.