Microsoft Forum 2016, la via per la trasformazione digitale delle aziende italiane

MicrosoftMILANO — Microsoft Italia ha accolto oltre 2.000 aziende e partner italiani al Microsoft Forum per parlare di Digital Transformation come strategia di crescita. Il fil rouge dell’appuntamento in scena al MiCo FieraMilanoCity è stato infatti “Accelerate Your Business”, un’occasione per confrontarsi sulle frontiere dell’innovazione e per condividere le migliori esperienze con l’obiettivo di ispirare il percorso di digitalizzazione delle imprese italiane di ogni dimensione e settore.

Sul palco del Forum, l’Amministratore Delegato Carlo Purassanta ha illustrato la ricetta di Microsoft per la trasformazione digitale enunciando il nuovo concetto di IoP3 ovvero “Intelligence of People”, “Intelligence of Products” e “Intelligence of Processes”, una formula che sintetizza l’impegno di Microsoft per guidare le realtà italiane nel cogliere le opportunità offerte dall’”Intelligence of Transformation” seguendo tre direttrici: valorizzando le persone e inaugurando nuove forme di collaborazione e modelli di lavoro; reinventando prodotti e servizi, arricchendoli di informazione, contenuti interattivi, risvolti social e connettività; ripensando i processi di business per ottimizzare la gestione degli asset aziendali grazie all’utilizzo strategico dei dati.

“Il mondo sta vivendo una trasformazione epocale: entro il 2020 il valore del mercato del Cloud Computing supererà i 500 miliardi di dollari, ci saranno 50 miliardi di oggetti connessi, 5 miliardi di persone saranno attive sui social e l’esplosione di dati raggiungerà i 40 Trilioni di Gigabite. Uno scenario che offre grandi opportunità in termini di ‘intelligenza’ pervasiva a tutte le aziende italiane. Microsoft intende guidare le realtà del Paese verso un percorso di trasformazione digitale, perché solo puntando sulle nuove tecnologie è possibile sostenere la competitività italiana e gettare le basi per una crescita sistemica. Per far questo è essenziale valorizzare le persone e ripensare i prodotti e i processi a partire dall’utilizzo intelligente dei dati”, ha dichiarato Carlo Purassanta, Amministratore Delegato di Microsoft Italia.

Una nuova visione che fa eco al costante impegno di Microsoft per aiutare persone e organizzazioni a realizzare il proprio pieno potenziale grazie alle nuove tecnologie e che capitalizza le 3 ambizioni chiave di Microsoft riconfermate durante la plenaria da Steve Clayton, Microsoft Chief Storyteller and General Manager of Microsoft Image & Culture team: ovvero reinventare la produttività, sviluppare un cloud intelligente e costruire un’esperienza d’interazione con i device più personale e funzionale alle priorità di ognuno.

Ambizioni che prendono forma anche con la presentazione per la prima volta in Italia di un nuovo strumento destinato a rivoluzionare la produttività aziendale e il modo di lavorare insieme all’interno delle organizzazioni italiane: SURFACE HUB, nella duplice versione da 55 e 84 pollici per rispondere in modo flessibile a qualsiasi esigenza di spazio e alle specificità di ambienti professionali diversi. Surface Hub combina infatti la versatilità di un dispositivo Windows 10 connesso al Cloud, alla semplicità di un’interfaccia personalizzata creata per spazi condivisi.

L’innovativo maxi display è pensato per facilitare la collaborazione grazie a un’interfaccia intuitiva e all’integrazione sinergica di Windows 10, Skype for Business, Office, OneNote e delle Windows App. Grazie a questo nuovo strumento, anche le aziende italiane di varie dimensioni e settori potranno condividere in modo semplice e immediato idee e informazioni e ottimizzare i flussi di lavoro, organizzando facilmente riunioni virtuali che garantiscano alle persone in sala o collegate da remoto lo stesso grado di interazione e coinvolgimento.

Fin dalla schermata iniziale è facile aprire la lavagna, avviare una video conferenza o condividere contenuti e, attraverso le Universal Windows App, è possibile accedere in tempo reale a dati e strumenti di lavoro utili in riunione, riuscendo così ad ottimizzare i processi decisionali e a recuperare efficienza. Diverse aziende di molteplici settori come sanità, manifattura automotive, consulenza, difesa, finanza, istruzione e progettazione, potranno trarre vantaggio da Surface Hub e far leva su specifiche app verticali scaricabili dal Windows Store for Business per migliorare la gestione dei propri processi, per esempio attraverso funzionalità di modellazione 3D, integrazione con CAD, video-analisi, brainstorming e votazioni.

Surface Hub offre anche tutti i vantaggi di Windows Update for Business, fornendo accesso su base regolare alle novità più recenti e agli aggiornamenti di sicurezza, in linea con il costante impegno di Microsoft per garantire privacy e security.

Surface Hub non inaugura solo un nuovo modo di collaborare, ma introduce un nuovo livello di efficienza, come dimostra un recente studio di Forrester Consulting (2016) su 5 early adopter di Surface Hub: i benefici dell’adozione di questo nuovo dispositivo superano gli 850.000 dollari – valore attuale netto su 3 anni – in termini di risparmio sui costi d’implementazione e gestione dei device, riduzione delle spese legate a stampe e acquisto di device e ottimizzazione delle vendite.

Un valore stimato sulla base degli investimenti iniziali, dei costi annuali e dei benefici anno su anno, che indica l’appropriatezza dell’investimento. Le aziende che conducono meeting in spazi di collaborazione dotati di Surface Hub hanno ottenuto un miglioramento del 75% della produttività in termini di setup e attività post-meeting, risparmiando dai 15 ai 20 minuti per ogni ora di riunione sul tempo necessario per l’avvio di videoconferencing o servizi di condivisione e per la finalizzazione di appunti e report.

Le organizzazioni hanno beneficiato di una riduzione dei costi di stampa fino a 9.000 dollari nel primo anno, grazie all’utilizzo di Surface Hub con penna e touchscreen per prendere note di gruppo o apportare modifiche a documenti. Inoltre, le aziende che hanno organizzato riunioni di vendita sfruttando Surface Hub come piattaforma per presentazioni e per collaborare con i clienti hanno stimato un miglioramento del 20% sulle vendite.

Al Microsoft Forum hanno debuttato anche nuovi progetti che in egual misura incarnano la visione di Microsoft per la Digital Transformation. Durante la plenaria Paola Cavallero, Direttore Marketing & Operations di Microsoft Italia, si è infatti soffermata sull’esperienza di alcune importanti aziende italiane che puntando sulle nuove tecnologie hanno ottenuto un vantaggio competitivo reale. Tra queste, Costa Crociere, Fameccanica e Mapei.