Premio Fabrizio De Andrè 2016: ecco i vincitori

L’evento si è svolto con il patrocinio della Fondazione Fabrizio De Andrè Onlus

premio_deandre

Si è concluso il “Premio Fabrizio De André”, e all’Auditorium Parco della Musica di Roma si sono svolte le finali della 15° edizione della kermesse, che si avvale della direzione artistica di Luisa Melis e Massimo Cotto, e della collaborazione di Dori Ghezzi (nella veste di Presidente della Giuria).

I Negrita hanno ricevuto il “Premio De André alla Carriera”, Clementino il “Premio per la reinterpretazione dell’opera di Fabrizio”.

Nel corso della serata, condotta da Carlo Massarini, si sono alternati sul palco della Sala Sinopoli, i 12 finalisti del Premio. I vincitori dell’edizione 2016 sono: per la sezione “Musica” Tamuna (di Palermo) con il brano “Accussì”; per la sezione “Poesia” Teo Manzo (di Milano) con “Il parere degli zitti” e, per la sezione “Pittura” Luca Pontassuglia (di Vasto) con l’opera “Il colore degli ultimi”.

Quest’anno la targa Repubblica.it è stata assegnata a Nunzia Carrozza con il brano “Filastrocca”, risultato il più votato nel sondaggio lanciato dal portale. Il premio è stato consegnato dal giornalista Pietro D’Ottavio.

Anche per quest’edizione il Premio, che si avvale del patrocinato dalla Fondazione De André e della collaborazione di ICompany, si è posto l’obiettivo di promuovere il meglio della canzone d’autore.

Autori, compositori, interpreti ed esecutori di musica italiana esordienti o non noti al grande pubblico, sono stati inviatati a manifestare, attraverso i più diversificati stili musicali, una creatività non vincolata alle mode, ai generi ed ai falsi concetti di commerciabilità, al fine di ridare originalità e vitalità alla produzione artistica, all’insegna della qualità e della libertà artistica.