Siria: Gentiloni condanna le armi chimiche

ROMA – Il Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni (foto) ha avuto in giornata diversi contatti internazionali sulla questione siriana. Tra questi una telefonata con la cancelliera tedesca Angela Merkel.

Nell’ambito delle sue conversazioni – spiegano fonti di Palazzo Chigi – il premier ha ribadito la ferma condanna delle violazioni dei diritti umani e della inaccettabile violenza usata nei confronti delle popolazioni civili con l’uso di armi chimiche da parte del regime siriano.