Spoleto Art Festival: ospite l’artista Ester Campese in arte Campey

La manifestazione internazionale dedicata all’arte che da anni richiama gli appassionati da tutto il mondo

the-sunrises-trip

L’artista Ester Campese in arte Campey– accompagnata dal suo mentore Riccardo Bramante è stata presente alla manifestazione Spoleto Art Festival in qualità di una delle artiste selezionate dal PhotoFestival attraverso le Pieghe del tempo diretto da Lisa Bernardini che ha fatto tappa a Spoleto dal 23 al 26 settembre.

Campey in questa circostanza ha presentato la sua opera “The Sunrise’s trip” riferita alla collezione astratta dell’artista ed ispirata a Kandinskij.

Il quadro è stato esposto tra l’altro presso la rinomata Crisolart Gallery a Barcellona in occasione della mostra ArtExpo Barcellona Art Fair. La sua esposizione gratuita in tale importante occasione è avvenuta solo dopo un’accurata selezione di opere di svariati artisti ad opera di una preparata giuria che ha decretato come vincitore quello di Campey.

L’evento di apertura della manifestazione si è tenuto presso il Teatro Caio Melisso – Spazio Fendi con una tavola rotonda sui diritti artistici e fiscali dibattuta dall’Avv. Alberto Pastore (Formatore AUGE), dal Presidente ASSICONT Maria Rosaria Ruscian, il Prof. Giuseppe Catapano (Rettore A.U.G.E.), dal presentatore TV Alfredo Mariani dal Prof. Francesco Petrino (Docente di Diritto Bancario e presente a Spoleto oggi in qualità di Membro del Senato Accademico dell’AUGE), dal Dr. Sepe Mario (Vice Segretario Democrazia Cristiana) e da Eraldo Vinciguerra (Esperto di rapporti istituzionali dell’Arte nei Paesi).

La serata è poi continuata con canti popolari fino a giungere con l’intervento in chiusura del Prof Luca Filipponi e la straordinaria partecipazione del Maestro Ennio Calabria e del Prof Sandro Trotti.

Spoleto Art Festival è oramai una importante manifestazione internazionale dedicata all’arte che da anni coinvolge persone da tutto il mondo. Soddisfatto il presidente della manifestazione prof. Luca Filipponi che ha dichiarato che questa edizione ha fatto un ulteriore passo avanti sia a livello qualitativo che quantitativo e soprattutto mediatico rispetto a quelle passate.